“Madri, Figlie e Spiriti Stanchi”: il nuovo album di Gionta

novembre 1, 2022|Cultura,

Disponibile su tutte le piattaforme digitali il nuovo EP di Gionta scritto, composto e registrato ad Alghero dallo stesso artista con la produzione di Roberto Gabrielli.

“Madri, Figlie e Spiriti Stanchi” è il nuovo EP di Gionta, un mix di parti corali ed in loop che ormai contraddistinguono le produzioni di Gionta e sonorità electro-pop.

Il nome prende spunto dalla più che nota preghiera: “Padre, Figlio e Spirito Santo” della fede cristiana. Racconta l’amore in ogni suo aspetto: quello affettivo, quello carnale, quello empatico. Racconta però anche della malinconia, delle illusioni e conseguenti delusioni che questo può portare. L’epoca nella quale viviamo è stancante e i nostri spiriti sono soprattutto stanchi.

L’EP racconta, dunque, anche di come le proiezioni mentali, figlie, appunto dei nostri “Spiriti Stanchi” sopracitati, influiscano sulla nostra vita e sul nostro modo di pensare.

Antonio Francesco Daga (Sassari, 20 Gennaio 1995) in arte Gionta è un cantautore, compositore in vocal looping di genere musicale sperimentale, elettronico e trip-hop e speaker radiofonico. Nel 2019 l’esordio da solista con l’EP Space Monkeys con nome d’arte Antonio F, nel 2021 cambia nome d’arte in Gionta e pubblica con la collaborazione di Matyah (Mattia Uldanck) l’album Eyes of a desperate soul. Nel 2022 con la collaborazione di Roberto Gabrielli pubblica l’EP Madri, Figlie e Spiriti Stanchi, il suo ultimo lavoro discografico. Ha collaborato e collabora attualmente in esecuzioni e composizioni di produzioni dance/pop/alternative a livello nazionale ed internazionale.

Segui su YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCTzGJMQcUWX-K4LgjrqouBQ

Ascolta su Spotify:

Share this Post: