A tutti i cittadini – Lo Sportello Linguistico raddoppia

marzo 1, 2019|Avvisi e Bandi, Bacheca

InfoAlghero TotAlguerLo Sportello Linguistico Comunale, riattivato su iniziativa dell’assessorato alle Politiche Linguistiche dal mese di giugno 2018, promuove un ampio programma di sensibilizzazione e valorizzazione del catalano di Alghero, riconosciuto ufficialmente come minoranza linguistica storica (Legge regionale 22/2018 e 26/1997 e legge statale 482/1999).

Grazie alla presenza di operatori specializzati opera con la finalità di promuovere e valorizzare il catalano di Alghero per fare in modo che questa stessa lingua possa essere utilizzata quotidianamente nei rapporti diretti tra il cittadino e gli uffici pubblici comunali e i servizi ad essi connessi.

Lo Sportello Linguistico si trova nella sede comunale di Palazzo Serra e anche presso l’InfoAlghero in via Cagliari n. 2, dove è possibile parlare in algherese e ricevere informazioni sulle attività legate alla promozione e valorizzazione della lingua catalana di Alghero.

Altra finalità è la diffusione della lingua per favorire la collaborazione con tutte le Istituzioni catalane, con lo Sportello Linguistico Regionale (che si trova sempre a Palazzo Serra), con gli altri Assessorati, Enti regionali e Istituzioni pubbliche o private, con le scuole e tutte le associazioni culturali riconosciute.
Con questa doppia sede si intende incoraggiare e sostenere la promozione linguistica e favorire il contatto con la cittadinanza e soprattutto incentivare la collaborazione dello Sportello con gli altri Assessorati Comunali, con la Fondazione Alghero e con i musei cittadini per la realizzazione di specifici progetti linguistici e creare una rete di iniziative diversificate.

Tra le tante attività in programmazione, dal mese di marzo sarà attiva la pagina facebook “Ofici Lingüístic de l’Alguer” dove si potranno trovare curiosità e informazioni sul catalano di Alghero. Lo Sportello, nelle due sedi, è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 presso Palazzo Serra e l’InfoAlghero.

Fonte: Comune di Alghero

Share this Post: